Roberto Loiacono

Roberto Loiacono nasce a Collegno (Torino) il 27 agosto del 1967.

Nel 1985, durante gli anni di studio presso l’Istituto per le Arti Figurative “G.B. Bodoni”
di Torino (dove si diploma nel 1987 con la valutazione di 50 sessantesimi) scrive
produce e realizza un documentario tecnico sull’uso di apparecchiature grafiche.
Ancora oggi viene utilizzato come materiale didattico.

Due anni più tardi, nel 1987 fonda il gruppo F.D.T. VideoProduzioni, che nel 1999 diventerà F.D.T. Studio, azienda che si occupa di grafica pubblicitaria e video produzioni
Nel 1988 Roberto Loiacono entra a far parte dell’Atelier di Ermanno Olmi a Bassano del Grappa, presso l’istituto Ipotesi Cinema che frequenta per quattro anni.

A partire dal 1990, la F.D.T. VideoProduzioni vince tutte e tre le edizioni consecutive del Festival del Video Comico di Trento.

Dal 1993, la F.D.T. VideoProduzioni comincia una intensa attività di videoproduzione
indipendente, partecipando al Festival Internazionale Cinema Giovani nella sezione
Spazio Torino con il loro primo lungometraggio FU COSI’ CHE…
Nel 1994 la F.D.T. VideoProduzioni è nuovamente in gara con il lungometraggio
EQUIVOX che ottiene un lusinghiero apprezzamento, anche se è al Festival di Trento
che ottiene il vero successo, dove si guadagna la menzione come migliore produzione
dell’anno e per i due protagonisti: Danilo Casalegno e Tito Pozzoli.
Nel 1995 Roberto Loiacono scrive la sceneggiatura del primo film drammatico:
EUTANASIA DI UN INCUBO.
Anche questo film partecipa al Festival Cinema Giovani nello Spazio Torino e riesce a
vendere più di cento videocassette quando finalmente viene messo in commercio.
Sempre nel 1995, viene presentato anche il cortometraggio TERITAL 2000 – Storia al
Nus; commedia che fa parte della trilogia di Terital e montato usando scene mai
utilizzate nei precedenti film.
Nel 1996 Roberto Loiacono scrive la sceneggiatura e dirige KILLER che viene prodotto
da Casalegno e Pozzoli con budget limitato.
KILLER viene presentato al 14° Festival Internazionale Cinema Giovani dove si classifica
primo alla selezione per lo Spazio Torino.
Otto mesi dopo (nel luglio del 1997), grazie alla pubblicità ottenuta indirettamente, il film
viene invitato a partecipare al: 1° Festival Del Cinema Italiano Di Gallio dove arriva secondo.

Nel 1998 la F.D.T. VideoProduzioni produce un nuovo film: DESCAMO 4. Nel novembre del
1999 due giorni di proiezione al Cinema Esedra di Torino (mentre in contemporanea si
svolgeva il Torino Film Festival) registrano il tutto esaurito. L’emissione in homevideo fa
vendere al film un centinaio di videocassette, grazie agli accordi fatti con alcune videoteche.
Nel giugno del 2001, dopo la trasformazione in F.D.T. Studio, inizia la collaborazione con
Mario Cellini per la produzione di un progetto molto ambizioso: la realizzazione del film
horror ZONA 3.
Nel luglio del 2005, la F.D.T. Studio realizza il cortometraggio TANA che entra nella rosa dei 10
finalisti per il Festival di Venezia 2005 nella sezione Short Film Contest, dove si classifica terzo.
Nel Luglio del 2006 esce al cinema il lungometraggio ZONA 3.
Nel 2007 la F.D.T. Studio collabora con Andrea Cavaletto (fumettista italiano di spicco,
autore fra i tanti di Dylan Dog) e filmhorror.com.
Roberto Loiacono dirige così il cortometraggio IL PROIEZIONISTA che vince il The
Reign of Horror Short Movie Forum Award.
Nel 2008 Roberto Loiacono dirige il cortometraggio BLACK & WHITE scritto e
interpretato da Simone Nepote Andrè che vince il Premio Audience Internet Award
assegnato dal pubblico all’I’ve seen films – International Short Film Festival diretto da
Rutger Hauer.
Sempre nel 2008 nuova collaborazione con Andrea Cavalletto. Roberto Loiacono dirige
e la F.D.T. Studio con Danilo Casalegno produce il cortometraggio HELLEQUIN con
protagonista Ludmilla Radchenko. Il corto vince il premio Angela al PesarHorror Fest e
viene messo in onda sul canale televisivo COMING SOON TELEVISION.
Negli anni successivi, e a tutt’oggi, l’attività della F.D.T. Studio e di Roberto Loiacono si
è rivolta alla realizzazione di Spot (contro la violenza sulle donne realizzato per
l’Associazione Nuovi Orizzonti), video industriali, musicali e cortometraggi dalla forte
connotazione sociale (è del 2016 il cortometraggio contro il Bullismo nelle scuole,
realizzato con l’Istituto Professionale Statale Colombatto).

Nel 2019 Comincia la lavorazione di un nuovo cortometraggio dal titolo APOCALYPSE.

Nel 2020 la pre-produzione viene interrotta a causa del lockdown dovuto alla pandemia.
Nel periodo di fermo realizza una web serie comica in 4 puntate dal titolo QUARANTENA
ed il cortometraggio ISOLATION che vince due premi per il miglior attore Angelo
Donzella al Festival Internazionale di Kosice e all’Eurasia International Film Festival e
arriva in finale al Festival Internazionale di Praga e all’Onyko Film Awards.
Entrambi i prodotti sono stati girati in interno e rispettando le direttive del governo.
Terminato il periodo di “chiusura” è ripresa la pre-produzione di APOCALYPSE

FILMOGRAFIA dei LUNGOMETRAGGI
1989: LE AVVENTURE DI TERITAL DETECTIVE DELL’IMPOSSIBILE
1994: EQUIVOX la commediacabra
1995: EUTANASIA DI UN INCUBO
1996: KILLER
1999: DESCAMO 4
2006: ZONA 3

FILMOGRAFIA dei CORTOMETRAGGI
1995: TERITAL 2000
2005: TANA
2007: IL PROIEZIONISTA
2008: BLACK & WHITE
2008: HELLEQUIN
2020: QUARANTENA (web-serie 4 puntate)
2020: ISOLATION

Studio emme cinema torino

FACEBOOK

INSTAGRAM

Powered by I-Mage